GACKT OFFICIAL BLOG: Uno “stato mentale” o in altre parole, “risolvere” è qualcosa che viene costruito quotidianamente.

GACKT Official Blog update. Traduzione a seguire:

Oggi è stato il mio primo giorno completamente libero dopo tempo.
Per me, è davvero qualcosa di meraviglioso essere in grado di svegliarmi e dire “Hm, cosa dovrei fare oggi…”.

Comunque, ho preso un tè guardando lo scenario dal terrazzo.
Sembra quasi che io possa rilassarmi a Manila.

「Hmm, siccome sono di riposo penso di poterla prendere con calma!」

Ho pensato, e immediatamente ho indossato il mio look da allenamento e sono andato in palestra anziché riposare.
Beh, suppongo si possa chiamare routine quotidiana.
Allenarsi ogni giorno non è qualcosa a cui penso molto. Non saresti in grado di andare avanti così con quella sensazione. Perché he non è molto diverso dal lavarsi i denti. Se riesci a trattare la cosa così, lo farai tutti i giorni senza farti troppe domande.

Forse perché sono andato in diversi paesi, e forse per essere stato seduto sugli aerei per troppo tempo, ma durante questi 4 mesi, ho potuto a malapena riprendermi dall’influenza e le condizioni del mio corpo sono state continuamente un casino.

Forse l’aria di Bali l’altro giorno ha funzionato. Ma finalmente mi sento bene. Ed ora, mentre sono a Manila, sto digiunando e sistemando il mio corpo visto che comincerò a girare un film appena tornerò in Giappone. Devo fare le cose senza problemi.

Questo mese è stato frenetico.
Il 3, sono corso in Giappone per il live di un membro della mia band. Sono arrivato sul palco per sorprenderlo. Sul palco, è stato bellissimo vederlo così felice fino quasi a commuoversi. Prima di saperlo, sono passati 20 anni da quando abbiamo cominciato a lavorare insieme.

Il 4, ho fatto le prove per il live della cerimonia di diploma. Ed il 5, mi sono alzato presto la mattina per fare intrusione alla cerimonia di diploma, ma guardandomi indietro, faccio questa cosa ogni anno da 12 anni. Tutto è passato in un batter d’occhio, davvero.

Non ho onestamente mai pensato di poter arrivare a questo punto della mia vita.
Inizialmente, siccome il mio corpo è sempre stato debole, il mio traguardo era sempre stato quello di arrivare ai 30 anni. Ho vissuto con l’idea che avrei vissuto fino a quel punto. Quando mi sono avvicinato a quell’età, ho avuto paura e ho pensato “Io non voglio morire”, ma nel momento in cui ho celebrato il mio 30° compleanno, quella paura è scomparsa improvvisamente, lasciando una strana sensazione che io ancora ricordo adesso.

Cosa dovrei dire… non so come esprimerlo ma l’ansia paura è scomparsa improvvisamente. Nonostante fossi così spaventato dalla morte, insieme al sollievo ed il pensiero del “in qualche modo, ce l’ho fatta fino ad ora…”, è nata una nuova emozione che mi ha fatto pensare che vivrò la mia vita senza rimorsi riguardanti il momento della mia morte, siccome io sarò il resto della mia vita da quel punto in poi.

Fino a quel giorno, ogni volta che mi alzo, sono grato di essere vivo.
Quando mi sveglio, penserò definitivamente 【Sono ancora vivo oggi…】. Nel passato, quando parlavo di questo ai miei amici, loro dicevano che pensavo troppo, e che non si pensa così nella vita, ma, per me, quello succede alle persone che sono nate sane, che non hanno provato malattie e incidenti.

Suppongo che essere in grado di vivere così è una benedizione ma per me, come persona con una cosa costituzione debole, è una storia in che non mi appartiene. Comunque, anche ora, non penso che questo me, che può pensare così, sia cattivo. Proprio ora, la ragione per cui mi alleno così e mi prendo cura della mia salute allo stesso tempo non è per la paura di morire, invece è perché voglio essere in grado di fare quello che voglio fino alla
morte.

Durante la mia permanenza in Giappone, un mio amico è morto.
Aveva una brutta abitudine. L’ho visto mangiare e bere troppo e l’ho anche avvertito di questo. Gli dicevo “morirai se continui così” numerose volte, ma come sempre, lui diceva “Tu sicuramente hai ragione su questo~”senza nessun segno di voler cambiare. Certo, è la sua stessa vita. Non ho il diritto di andare in giro a imporre i miei valori agli altri, ma anche così, ho continuato a dirgli quelle parole semplicemente perché era mio amico. E improvvisamente, sono stato contattato una mattina presto, e mi hanno detto che è morto.

Quello che sentivo non può essere espresso a parole.
La fine arriva all’improvviso. Questo è qualcosa che tutti devono affrontare, ed è qualcosa che tutti dovranno sicuramente provare alcune volte quando si perde una persona che amano. La morte di qualcuno è una cosa triste ma per coloro che sono stati rimasti, c’è molto a cui devono pensare.
Penso che una cosa importante a cui devi pensare quando hai perso qualcuno, è considerare il tipo di stato in cui tu, te stesso, vuoi essere durante i tuoi ultimi giorni. E una volta che hai formato un’immagine chiara di ciò che è, devi pensare a come hai bisogno di vivere la tua vita per arrivare a quel punto, e dopo di ciò, quali azioni devi intraprendere per quello,

Uno “stato mentale” o in altre parole, “risolvere” è qualcosa che si costruisce ogni giorno.

Nella vita, non sappiamo cosa accadrà senza preavviso, ed è proprio per questo motivo che dobbiamo avere una salda presa del nostro stato mentale, o risoluzione, quando affrontiamo quei momenti.

Suppongo che sia tipo, “Una vita senza risoluzione si traduce in una vita di rimpianti”.

È meglio avere meno rimpianti possibili. Qualunque cosa tu faccia, è meglio vivere la tua vita sorridendo. È meglio dare parole di apprezzamento invece di lamentele. È meglio dire parole che possono salvare qualcuno anziché parole che li incolpano. Invece di aumentare il numero di nemici e morire, è meglio avere un sacco di amici che vengono e ti salutano nei tuoi ultimi giorni, anche quando te ne sei andato.

Alla mia età, potrebbe essere considerato troppo presto per me parlare della vita, ma ciò che capisco a questo punto è che una ferma “risoluzione” e “stato mentale” è necessario nella vita.
E sono le stesse emozioni che ho provato quando ho visitato Tohoku questa volta.

Ho visitato Tohoku per pregare per le anime di coloro che hanno perso la vita durante il terremoto avvenuto l’11 marzo.
Era piuttosto freddo in quel giorno, ma i miei amici locali hanno pronunciato le parole: “Era molto più freddo quel giorno …”. Ci sono aree in cui la ricostruzione è progredita parecchio, e ci sono ancora aree in cui le cose non sono ancora complete, ma nonostante ciò, è diventato molto più bello rispetto a prima.
Mi ricordo quelle volte. Allora, stavo delirando facendo ciò che potevo. Se potessi aiutare anche una sola persona, avrei fatto qualcosa. Molti dei miei amici sono d’accordo con questo e hanno agito insieme a me. C’erano anche alcune persone senza cuore che mi hanno attaccato con cose indicibili, ma ho fatto tutto ciò che potevo. Ad ogni modo, era frenetico. E durante quei giorni, ho sentito ancora e ancora quanto sono piccolo.

Ho pregato in tutti i luoghi che ho visitato.
C’erano cose che dovrebbero essere dimenticate e cose che non possono essere dimenticate. Tuttavia, quello che posso dire, senza dubbio, è che quello che è successo in quel giorno è qualcosa che non può semplicemente essere lasciata come testimonianza di un passato. Per coloro che hanno perso la vita in questa tragedia, questo è legato alle molte cose che possiamo imparare e applicare in futuro, cosa che noi vivi ora possiamo fare e dobbiamo fare.

Anche,
se possiamo imparare a essere grati di essere vivi ora, in questo momento, saremo in grado di fare ciò che possiamo ancora più seriamente. Non è una cosa complicata. Perché credo che sarai in grado di incontrare amici che possono trovare sinceramente la felicità nelle piccole gioie della vita.
Quando ho guardato le facce stanche e addormentate dei membri della mia band sul treno proiettile fino a casa, per qualche motivo, mi sentivo rassicurato.

Il giorno seguente, ho lasciato il Giappone e sono andato a KL, a Giacarta, a Bali, e ora sono finalmente arrivato a Manila.
Una volta che ho avuto il tempo, i ricordi di tutti i tipi di eventi sono tornati nella mia mente come un’onda.
È per questo che voglio tenermi occupato … No, momenti come questi sono sicuramente momenti preziosi.

Pensare che ho raggiunto un’età in cui posso pensare a cose come questa … Se è così, allora invecchiare non è poi così male. È questo che il mondo considera una persona che è in pace … Probabilmente è giusto per qualcuno aggressivo come me.

mm,
è passato un po ‘di tempo da quando ho iniziato a scrivere ininterrottamente così finirò qui oggi.

Dal profondo del mio cuore, spero che tutti possano trascorrere questa giornata con sorrisi adorabili.
Spero che vivrai la tua vita con un sorriso meraviglioso.

GACKT

Fonte: GACKT Blog

Traduzione: GACKT ITALIA Team

Traduzione © GACKT ITALIA

2.Comments

  1. Kiane
    marzo 29, 2018

    Thank you so much for you hard work. I really, really love to read GACKT’s blog’s because he always write so wonderful things. I alway come looking to this section more than the others hahahahaha. But I check the other post too.

    It is sooooo hard to found translated information about him nowadays (sigh).

    Reply
    • SaiKaiAngel
      aprile 1, 2018

      Thank you so much for your support! 💙

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

JON THE TRIBE

(English) SPECIAL FEATURE

FIND US ON
facebook-xxl twitter-xxl instagram-xxl youtube-xxl tumblr-6-xxl
OUR FEATURES
BUY NOW
GACKT on Spotify
GACKT on iTunes